lunedì 2 aprile 2012

On the edge.

Titolo impegnativo oggi. Chiedo venia cari lettori (dai, sono sicura che qualcuno c'è), ma ultimamente ho avuto a malapena il tempo di lavarmi, figuriamoci di scrivere sul blog.

Forse vi chiederete: ma che avrai mai da fare? Nel mio piccolo sono piena di cose: martedì ho le prove con il gruppo, mercoledì ho la riunione con gli educatori per preparare il lavoro degli adolescenti, giovedì ho le prove del musical, venerdì ho l'incontro con gli adolescenti, domenica ho il recital degli adolescenti. Solo lunedì e sabato sono rimasti (per ora) liberi: ecco perchè sono on the edge. Se poi mettiamo in conto che tra due mesi iniziano gli esami e tra tre mi laureo, la pressione inizia ad aumentare. Chissà se avrò ancora un bellissimo crollo nervoso come quello di gennaio.

Cambiando discorso, ieri mi sono concessa due ore di svago andando alla 9° fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili "Fa' la cosa giusta!"
Tutta la fiera mostra tutte le cooperative, tutte le associazioni che si impegnano per spiegare e mostrare all'italiano medio che vivere in modo "green" ed "eco-sostenibile" è possibile (costosissimo, ma possibile). In realtà io, Fabio e Paolo (il post dove vi presento tutte le presone più importanti per me sta arrivando) siamo andati in fiera per vedere il nostro amico/capo/responsabile Alessandro Ferrari e il suo stand A.p.E.
Le felpe, tute e magliette di A.p.E ormai sono un must tra i nostri ragazzi (e anche tra noi educatori, lo ammetto). Mi è stato vietato di spiegare cosa significa A.p.E, però posso dire che nonostante i prezzi (che sono abbastanza alti), Ale e A.p.E devolgono il 5% del ricavo di OGNI capo a Sermig di Torino (organizzazione dove ho passato un sacco di tempo a cui vale davvero la pena di donare dei soldi) il che non è proprio male.
Come ogni anno, sono tornata dalla fiera allegramente a mani vuote, ma fa niente: basta vedere no?

Cambiando nuovamente argomento (tutto per non farmi pensare alle mie angosce), voglio farvi vedere qualche foto della gita a coppette fatta settimana scorsa in occasione della 20° Giornata di Primavera del FAI (abbiamo visitato il palazzo della Regione Lombardia, che consiglio, e il tribunale di Giustizia di Milano, che sconsiglio). Sono poche (anche perchè la dimensione di alcune è incredibile), però spero vi piacciano.
 (Lavori a Porta Nuova visti dal Palazzzo della Regione)

 (Il Palazzo della Regione ed un pezzo della sua enorme Piazza)

 (Cristiana e Luca, in arte i coniugi Bonzi)

 (La sottoscritta e il suo smalto rovinato)

(Fabio e la sottoscritta in arte Dono e Fra o detti anche, da Luca, i coniugi Donolato)

Dopo avervi mostrato questi CAPOLAVORI di foto, posso anche andare a meditare sui grandi sistemi sotto la doccia.
Un abbraccio.