lunedì 24 novembre 2014

10 (nuovi) imprendibili programmi di Real Time

Non potevo pensare ad un ritorno migliore di questo. Ultimamente non sto guardano molta televisione (si, lo so, sono una brutta persona), ma qualche minuto per Real Time lo trovo sempre; è più forte di me, prendo in mano il telecomando e mi trovo all'improvviso su quel fantastico canale.
Visto la mia forte dipendenza (che potete vedere anche qua) sono in grado di stilare, di nuovo, un mio elenco di programmi, che siano tutt'ora in onda oppure no.

1) Il mio gatto è indemoniato
Ognuno di noi ha una sua personalissima opinione sui gatti; io personalmente li amo alla follia. Potete quindi capire il mio entusiasmo quando Real Time ha deciso di trasmettere questo programma, che è riassumibile così: Jackson Galaxy, maggior esperto di comportamento felino e rocker per divertimento, viaggio da un capo al mondo degli Stati Uniti d'America per riportare la pace e la serenità nelle case dove vivono gatti senza controllo (urinano ovunque, attaccano chiunque e cose del genere). Dopo un'accurata osservazione, che finisce puntualmente con lui sanguinante, Jackson pensa ad un piano d'attacco, che normalmente consiste in giochi e passeggiate all'aperto. Nonostante lo scetticismo di tutti, i gatti migliorano! Quindi i gatti vogliono solo una cosa: attenzioni. Come i loro colleghi cani. Ma guarda un po'.


2) Io e le mie mogli
Il programma segue le vicenda (90 su 100 drammatiche) della famiglia Brown, una famigliola nativa dello Utah, mormona e poligama. Kody Brown conduce il clan, seguito dalla sue 4 fedeli mogli. Sì, avete capito bene, QUATTRO mogli. Ognuna con almeno 3 figli, se non di più. Ognuna di loro ha la sua casa e quest'uomo divide il suo tempo tra le mogli, per tenere la super famiglia unita. Qualche tempo fa si parlava di una quinta moglie.
Ora mi rivolgo a voi maschietti: riuscite ad immaginarvi una vita con quattro mogli in contemporanea? Siete già scappati vero?


3) Il nostro piccolo grande amore
Ogni volta che lo vedo mi si spezza il cuore. Adoro vedere la vita familiare di Jen e e Bill, due sposini innamoratissimi affetti da nanismo. Siamo ormai alla sesta stagione, hanno ridimensionato la loro casa, hanno adottato due adorabili bambini (Will e Zoe) affetti anche loro da nanismo. Purtroppo Jen, la mamma più mamma che ci possa essere, sta combattendo una battaglia contro il cancro e io tifo tanto per lei. Vi dico una cosa: ogni volta che questo programma va in onda io piango come una fontana. Il mio cuore non può reggere così tanto amore.

4) Sex Er: tutta colpa del sesso
Il titolo dice tutto: una nottata di passione che va nel verso sbagliato e si finisce in ospedale. AGGHIAGGIANDE (per dirla alla Conte). Devo dire che le situazioni sono esilaranti, ma mai quanto il promo che si sono inventati per promuovere il programma, che era decisamente GENIALE.
La meglio puntata è stata quella della ragazza che sfonda con la testa il muro di casa sua durante l'amplesso #priceless

5) Dire, Fare, Baciare (la versione UK però)
Jenny Frost (ex Atomic Kitten) e Pod cercano di far tornare il buongusto alla ragazze oltremanica, ossessionate con autoabbronzante-strass-vestiti inesistenti- unghie/extentions/ciglia finte e chi più ne ha più ne metta. Le ragazze hanno evidenti problemi, Pod le umilia, le riporta alla luce e loro che fanno? Ritornano come prima.

6) Il mio grosso grasso matrimonio Gypsy
All'inizio ero scettica a riguardo. Insomma, i gypsy sono un po' i tamarri nostrani, solo che hanno una tradizione millenaria alle spalle. Che siano traveller o no, i preparativi del matrimonio di una coppia gypsy sono la cosa più importante del secolo. Ci si organizza in poco tempo e tutto deve essere enormemente fantastico. Le donne hanno vestiti giganti, gli uomini non fanno niente e 90 su 100 il matrimonio finisce con una bella rissa.
In tutto ciò io adoro i vestiti da sposa gypsy, voglio un vestito pieno di strass firmato Sondra Celli e voglio la tiara. E tanti strass, tantissimi strass.

7) Bake Off
Ogni volta che guardo talent culinari sono perplessa. La domanda che mi sorge sempre spontanea è: ma questi come sanno fare TUTTO se sono dei semplici amatori?
Con Bake Off la domanda è più che lecita. La pasticceria è sostanzialmente chimica, è la parte più precisa della cucina e i concorrenti sono dei mostri. Ho visto fare dolci che solo Ernst Knam può fare e ho visto i concorrenti riuscire, in qualche modo, a riproporli. Le rare volte in cui mi sono detta "sono umani anche loro" sono state: il panico prima di girare la tarte latin, la signora Enrica che ha messo sale al posto dello zucchero praticamente in tutte le puntate e gli attacchi di nervoso di Federico (rinominato da me il Precisetti) quando la goccia di cioccolato non cadeva dove voleva.

8) Cucine da Incubo
Gordon Ramsey si dedica al salvataggio di ristoranti strampalati, sporchi con menù improponibili e gestori imbarazzanti. Gordon viene chiamato dal gestore che, ovviamente, sarà contro qualsiasi cosa lui dica (fa niente che servono passi cucinati con cibi marci, la cucina rimane buonissima). E io tutte le volte mi chiedo: perché, in nome di Superman, perché lo hai chiamato se non vuoi sentire la verità?
Gordon riesce sempre nel salvataggio, ma poi sta al titolare che, se non è un cretino, a volte ce la fa.

9) Hotel da Incubo
Gordon Ramsay salva tutto, anche alberghi. Il programma è sulla falsa riga di Cucine da incubo, ma si interessa di attività alberghiere fuori da ogni logica e ragione. Il meglio del meglio lo da quando passa la luce utravioletta sulle lenzuola per trovare ricordi disgustosi. E via con i conati di vomito

10) Molto bene
Benedetta Parodi mi piace un sacco, non tanto per le ricette, ma tanto perché è una cabinista totale in cucina, come me. Lascia indietro di tutto mentre sta attenta a non far bruciare la pietanza più improbabile del momento; grande equilibrio, ma soprattutto, grande squadra di pulizie.

Real Time, non mi deludi mai.